Consulenza

Consulenza

La Società R&C Appalti racchiude al suo interno l’insieme di tutte le attività di back office e front office aziendale, svolte tipicamente da una figura dedicata e specializzata interna detta project manager.

Un project manager delle costruzioni, oltre ad avere competenze tecniche specifiche del suo segmento di appartenenza, deve anche ricoprire un ruolo complesso e variegato, dovendosi occupare della gestione del ciclo di vita di un progetto dalle fasi iniziali di partecipazione alle gare di appalto, alla realizzazione e consegna della fornitura alla committenza, alla definizione e controllo degli aspetti operativi, tecnici, economici, legali per poi dover garantire il rispetto del contratto nelle sue componenti di tempo, di costo e di qualità del lavoro.

La consulenza si volge, infatti, all'analisi, progettazione, pianificazione e realizzazione degli obiettivi di un progetto, gestendolo in tutte le sue caratteristiche e fasi evolutive, nel rispetto di precisi vincoli (tempi, costi, risorse, scopi, qualità).

Scegliere il gruppo Restyling and Consulting significa quindi avere un solo interlocutore che cura ogni aspetto, senza tralasciare i dettagli e garantendo competenza e qualità, tempi certi di esecuzione e la certezza che il progetto sia seguito passo passo, dal suo nascere al suo compimento passando per le rifiniture.

Lavorare con un solo fornitore garantisce al cliente l'ottimizzazione dei costi di materiali e di mano d'opera.

La forte e lunga esperienza nel settore sanitario, petrolifero, della ristorazione e ovviamente abitativo, sono garanzia di un servizio estremamente professionale in grado di soddisfare tutte le esigenze.

La sfida principale del project management è quella di raggiungere gli obiettivi del progetto restando all'interno del perimetro costituito dai classici vincoli determinati dal contesto del committente, solitamente il costo, il tempo e lo scopo (nel senso anche della qualità). La sfida secondaria - ma non meno ambiziosa - è quella di ottimizzare l'allocazione delle risorse e integrare gli input necessari a raggiungere gli obiettivi definiti. Queste sfide infine devono essere portate avanti risolvendo i problemi e mitigando i rischi che ciascun progetto, in misura diversa, troverà comunque lungo la sua strada.

Il project management è una parte attuativa del cosiddetto program management da parte del program management office il quale coordina il cosiddetto project portfolio management.

Attività

Il project management si articola in diversi tipi di attività:

  • analisi e definizione degli obiettivi e degli eventi che li pilotano (i cosiddetti compelling events);
  • pianificazione del lavoro in funzione degli obiettivi;
  • individuazione e controllo dei Rischi (risk management);
  • valutazione e pianificazione delle risorse necessarie;
  • allocazione/disallocazione delle risorse;
  • organizzazione del lavoro e dei processi;
  • acquisizione delle risorse umane e dei materiali necessari;
  • assegnazione dei task;
  • direzione e coordinamento delle attività;
  • misurazione dell'avanzamento del progetto (metriche di progetto);
  • analisi dei risultati ottenuti sulla base dei fatti e delle informazioni raccolte;
  • definizione e controllo delle azioni correttive necessarie con rimessa del progetto in assetto con gli obiettivi;
  • (Ri) previsioni tempi, costi e altri indicatori del progetto;
  • gestione della qualità;
  • gestione e soluzione dei problemi;
  • assicurazione della qualità (riduzione al minimo delle non conformità);
  • identificazione, gestione e controllo delle variazioni di scopo (change request o change control);
  • chiusura del progetto e disallocazione delle risorse;
  • gestione dell'accettazione dei risultati prodotti;
  • comunicazione di progetto (che in realtà inizia dal punto 2) oppure dissemination;
  • notifica dei risultati ottenuti ai committenti.